Calendario Pro Loco 2006

Formazioni bandistico Musicali dagli anni '20 agli anni '70

Anche il calendario proposto per l'anno 2006, come quelli che lo hanno preceduto, si prefigge l'obiettivo di far conoscere, attraverso frammenti di storia immortalati per sempre, uno spaccato di vita della nostra comunità.
Nelle immagini che danno vita al calendario, che rappresentano un articolato fenomeno culturale e sociale, si riconoscono almeno tre generazioni di airolani.
Le prime notizie sulla costituzione di una formazione musicale locale, o quantomeno di scuola dove veniva insegnata la musica, non vanno oltre il secondo decennio del secolo scorso.
Si ha notizia, in quegli anni, della presenza ad Airola, come primo direttore di banda, del maestro pugliese Pietro Piantoni, ritornato poi negli anni 50/60 come direttore di bande pugliesi tra cui Conversano.
Partito il maestro Piantoni venne al suo posto il corregionale maestro Domenico Sassanelli.
Ufficialmente la prima istituzione musicale nasce il 19 dicembre 1927 allorché l'allora Commissario Prefettizio di Airola, barone Tristano Gallotti, si attivò al fine di creare una "Istituzione dopolavoristica per l'educazione e per l'elevazione morale del popolo."
Fu così costituito un comitato per l'istituzione di una scuola musicale dopolavoristica, composto dall'amministratore delegato della Banca di Airola, dal Presidente della Congreca della Carità, dal Podestà o un suo delegato, dal Presidente del comitato festa dell'Addolorata e dal Segretario Comunale con funzioni di cassiere.
La scuola musicale dopolavoristica assorbì la scuola musicale, che già funzionava seralmente con 105 iscritti, e il comitato incaricò il Maestro Domenico Sassanelli di Bari, allora responsabile della scuola assorbita, direttore della nuova istituzione musicale.
Dopo alcuni anni l'incarico di maestro direttore concertatore, del concerto musicale dopolavoristico Città di Airola, fu affidato al giovane Francesco Moscato.
Durante il periodo fascista, sotto la direzione del maestro Moscato, la fanfara di Airola riuscì ad aggiudicarsi nel maggio del 1942 il trofeo bersagliere, massimo riconoscimento a livello nazionale per formazioni musicali composte da soli ottoni.
Finito il periodo fascista, si sciolse la fanfara di Airola. All'inizio dell'anno scolastico 1958/1959 fu istituita dal Provveditorato agli studi di Benevento, una scuola di orientamento musicale.
La scuola musicale, la cui direzione fu affidata all'esperto Maestro Francesco Moscato, fu allocata in alcune aule del vecchio palazzo scolastico e le lezioni venivano tenute seralmente.
Fu così ricostituita la banda "Città di Airola" che, composta principalmente da adolescenti affiancati da "vecchi" musicanti, operò per circa un decennio.
Agli inizi degli anni 70 la scuola musicale passò sotto la direzione di Silvino Massaro mentre il capobanda Vincenzo De Masi, utilizzando parte dei componenti delle formazioni bandistiche precedenti, riorganizzò una nuova formazione musicale che operò fino al 1977.
Oggi ad Airola, continuando la tradizione consolidatasi da oltre 70 anni, oltre ad una accademia musicale "Progetto Musica" operano due formazioni bandistiche che si fregiano del nome Città di Airola, la banda G. Puccini e la banda "C.O.M.".
Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che, fornendo le immagini e il materiale riprodotto nel presente calendario, ne hanno permesso la pubblicazione.

Dott. Giacomo Rivetti


© Pro Loco di Airola